Bob Marley (6 febbraio 1945 – 11 maggio 1981)

Standard

A 31 anni dalla sua morte, un approfondimento sulla canzone-testamento del re del reggae

Emancipatevi dalla schiavitù mentale. Nessuno oltre a voi può liberare le vostre menti.” (Bob Marley)

Redemption Song è l’ultima canzone dell’ultimo album di Bob Marley, “Uprising” (1980), nonché l’ultima che il re del reggae ha cantato dal vivo. La scrisse quando sapeva di dover morire, di non avere più tempo. Era il 1979 e a Marley era già stato diagnosticato il cancro che gli avrebbe rubato per sempre la vita. Ecco perché “Redemption Song” possiede quella commozione profonda e quel velo insopprimibile di malinconia di chi sa di avere il destino segnato. La morte si è presa Bob Marley nel sonno l’11 maggio 1981 all’età di 36 anni. Era mezzogiorno circa, 40 ore dopo il ricovero nell’ospedale di Miami e il cancro si era esteso al cervello, ai polmoni, al fegato e allo stomaco… (Continua a leggere su Eclipse Magazine)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...